Vivere l'emofilia - Gestire la vita quotidiana - Imparare a riconoscere gli emartri
Riconoscere Emartri

Gli emartri sono gli episodi emorragici più frequenti nei pazienti emofilici gravi.

L’emartro è definito come il versamento di sangue in una cavità articolare che si accompagna ai seguenti sintomi:

  • tumefazione crescente o calore della cute sovrastante l’articolazione
  • dolore crescente
  • progressiva riduzione di movimento dell’articolazione o difficoltà a muovere l’arto

Gli emartri si verificano con più frequenza alle caviglie, alle ginocchia e ai gomiti.
La comparsa di 3 o più emartri spontanei in una singola articolazione nell’arco di 6 mesi consecutivi provoca articolazioni «bersaglio»1

I seguenti parametri vanno monitorati alla comparsa di un emartro:

  • Sede, numero, circostanze in cui si è verificato
  • Trattamento sostitutivo attuato (dose di concentrato, numero di infusioni, intervalli di somministrazione)
  • Risposta al trattamento sostitutivo
  • Assunzione di altri farmaci (dose, numero di assunzioni, frequenza)

1. Blanchette VS., et al. Subcommittee on Factor VIII, Factor IX and Rare Coagulation Disorders. Definitions in hemophilia: communication from the SSC of the ISTH. J Thromb Haemost 2014; 12:1935-9.

L.IT.MKT.01.2018.3219

Condizioni articolari

È importante il monitoraggio delle articolazioni nel paziente emofilico
Scopri di più

PER CAPIRNE DI PIÙ

Emartro

Versamento di sangue in una cavità articolare. L’emorragia ha origine dalla capsula, dall’osso o da entrambe le sedi contemporaneamente.


Aura

Sintomi premonitori della comparsa di un emartro.


Tumefazione

Gonfiore patologico, aumento di volume di un tessuto, organo, arto o di un suo segmento per cause diverse. Uno dei segni caratteristici dell’infiammazione.